Su Pistiddu

Su Pistiddu

Il dolce  dell'eccellenza culinaria dorgalese. 

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

  • Doppia sfoglia di pasta frolla (detta “pasta de tzambella”) o di semola con strutto (la“pasta suitta”),
  • Ripieno di marmellata di vincotto e scorza di arance. Il sapore deciso e forte di questo composto è ciò che dà il nome al dolce "su pistiddu.
  • Il dolce ha anche uno suo linguaggio estetico affidato ai disegni geometrici e floreali che si trovano sulla parte superiore della pasta, quella delicata e friabile opposta al fondo, che è invece più compatta e robusta.

DOLCE DEI SANTI

  • Su Pistiddu è il dolce che si serve nelle feste di Sant’Antonio Abate (17 gennaio) e di San Sebastiano (19 gennaio), quando il “priore”, l’organizzatore, si occupa di fra distribuire, alle donne del vicinato, della sua cerchia amicale o parentale, alcuni pezzi di pistiddu, magari accompagnati a un bicchiere di vino cannonau della casa. 

 

Su Pistiddu Su Pistiddu
<
>
Su Pistiddu